Home > Salute e benessere > Rimedi naturali e integratori > Occhiaie: cause e 5 rimedi naturali

Occhiaie: cause e 5 rimedi naturali

Quante volte abbiamo portato a lavoro due aloni viola sotto gli occhi scatenando le battutine dei colleghi? Ma le occhiaie, oltre ad essere scomode testimoni di notti brave, possono anche essere spie di disturbi diversi.

Le cause delle occhiaie

La causa classica è sicuramente la stanchezza. Questa può essere dovuta sia al fatto che si dorma poche ore sia ad un sonno poco ristoratore. In altre parole, che si trascorra una notte brava con gli amici, che si soffra di insonnia oppure che si dorma male il risultato è lo stesso.

 Occhiaie-stanchezza

Tra gli altri fattori che ne determinano la comparsa, figurano anche allergie o dermatiti, soprattutto quando oltre al gonfiore si riscontrano rossore e prurito. Inoltre, se oltre alle occhiaie si riscontra anche un certo pallore, allora la causa di entrambi potrebbe essere una carenza di ferro o un’anemia.

A volte le occhiaie sono causate da disidratazione e ritenzione idrica: se non si beve abbastanza acqua durante il giorno, se non si reintegrano i liquidi persi in palestra o sotto la canicola, se non si espelle acqua a sufficienza, ecco che compaiono. La ritenzione idrica, in particolare, potrebbe essere la spia di problemi cardiaci, renali, alla tiroide o al fegato, oppure dipendere dall’assunzione di farmaci (come la pillola contraccettiva, per esempio).

Occhiaie-disidratazione

L’assottigliamento della pelle sotto agli occhi,  causato dal trascorrere degli anni o dall’esposizione al sole senza la dovuta protezione è un’altra causa tipica delle occhiaie.  Ciò accade perché più la pelle è sottile, più evidenti saranno i vasi sanguigni.

Occhiaie - Invecchiamento

Non bisogna dimenticare, infine, una componente ereditaria: se i nostri genitori sfoggiano occhiaie gonfie o violacee, è molto probabile che prima o poi ce le ritroveremo anche noi.

5 rimedi naturali contro le occhiaie

Come rimediare in maniera naturale?

  1. Il modo più semplice non può che essere dormire di più e meglio, seguendo piccole regole di igiene del sonno: andare a letto ad orari regolari, in un ambiente silenzioso e senza stimoli esterni (come il pc, la televisione accesa o luci troppo forti) e dormire sette, otto ore per notte. Inoltre, può essere d’aiuto aggiungere un cuscino oppure alzare di qualche centimetro il materasso al di sotto della testa in modo da impedire ai liquidi di accumularsi sotto gli occhi mentre si dorme.Occhiaie-dormire
  2.  Bere molta acqua. I canonici due litri giornalieri favoriscono la scomparsa delle occhiaie e depurano l’organismo. Nel caso specifico della ritenzione idrica, occorre ridurre l’apporto di sale nell’alimentazione, e preferire frutta e cereali, che stimolano la diuresi. Assumere Vitamina C. Tale vitamina, infatti, facilita il rafforzamento dei capillari e aiuta la scomparsa delle occhiaie. In natura è presente, tra gli altri aimenti, anche in agrumi, carote, kiwi, peperoni, fragole.Occhiaie - bere acqua
  3. Assumere Vitamina C. Tale vitamina, infatti, facilita il rafforzamento dei capillari e aiuta la scomparsa delle occhiaie. In natura è presente, tra gli altri alimenti, anche in agrumi, carote, kiwi, peperoni, fragole.Occhiaie-vitaminaC
  4. Fermare il trascorrere del tempo è impossibile, ma per ridurre il cedimento dei tessuti e dei muscoli che sostengono le palpebre, è consigliabile proteggere gli occhi con occhiali da sole dotati di lenti con un buon filtro UV.
    Occhiaie-occhiali da sole
  5. Gli impacchi possono essere d’aiuto, e non c’è che l’imbarazzo della scelta.
  • Patate: basta una patata fresca e poco farinosa, sbucciata e tagliata a fette. Se avvolgiamo le fette in una garza di cotone e le lasciamo sugli occhi per venti minuti, favoriremo l’elasticità della pelle e schiariremo il contorno occhi.

Patate

  • Bustine di the: con due bustine di the verde inumidite e messe per mezz’ora in freezer si ottiene un ottimo impacco per gli occhi. Basta tenerle sulle palpebre chiuse per dieci minuti ed il gioco è fatto.

Occhiaie-the

  • Cetriolo: come nella più classica delle spa. Le fettine di cetriolo, meglio se messe per un po’ in frigo o in freezer, applicate sugli occhi chiusi per un quarto d’ora hanno un effetto decongestionante.

Occhiaie-cetriolo

  • Fiori di camomilla: servono dei fiori di camomilla freschi o secchi (si trovano facilmente in erboristeria), che vanno fatti bollire in un pentolino pieno di acqua. L’infuso così ottenuto, opportunamente raffreddato, va applicato sugli occhi con dei batuffoli di cotone. Il risultato è una riduzione delle occhiaie e un defaticamento degli occhi stanchi.

Occhiaie-camomilla

Articoli interessanti

Top