Home > Salute e benessere > Medicina e Salute > Pressione bassa: cause, come curarla e rimedi naturali

Pressione bassa: cause, come curarla e rimedi naturali

Cominciamo dal dirimere una questione essenziale: quando si può parlare di pressione bassa dell’organismo? Diciamo che si soffre di questa disfunzione quando i valori della pressione arteriosa scendono al di sotto dei 90/60 mm Hg. In modo particolare i valori presi in considerazione sono la pressione minima (diastolica) e la pressione massima (sistolica).

bassa pressione1

QUALI SONO LE CAUSE DELLA BASSA PRESSIONE?

Ci possono essere diversi motivi che determinano l’abbassamento dei valori della pressione. Iniziamo dalle condizioni di salute: le emorragie, la disidratazione, la diarrea, le grandi ustioni, le anemie (anche per carenze di folati e vitamina B12), l’iperidrosi.

Poi ci sono le patologie: la tachicardia, le aritmie, il diabete, possono rappresentare una causa significativa per la pressione bassa.

Le infezioni piuttosto gravi possono influire sulla bassa pressione, stiamo parlando di setticemia, reazioni allergiche, disfunzioni della tiroide…

Anche l’uso di alcuni farmaci può avere come effetto collaterale la bassa pressione: i narcotici, i diuretici, gli antidepressivi triciclici, i beta-bloccanti, possono influire sui valori dell’organismo.

bassa pressione 2

ECCO I SINTOMI DELLA BASSA PRESSIONE

Vediamo alcuni dei sintomi più caratteristici di questo malanno. Le sue manifestazioni sintomatiche sono di vario genere, quindi prendetene nota ma ricordate che è sempre necessaria una valutazione specifica medica per esaminare al meglio la situazione di salute complessiva di un individuo per inserire i sintomi in un contesto più ampio.

Si parla di: annebbiamento della vista, mal di testa, stanchezza cronica, ronzii alle orecchie, debolezza muscolare, sonnolenza, vertigini.

Si può arrivare anche ad avere degli svenimenti nei casi più gravi. Vale la pena ricordare che lo svenimento rappresenta una forma di difesa dell’organismo verso gli effetti negativi determinati appunto dall’abbassamento di pressione.

I RIMEDI NATURALI PER CONTRASTARLA

Nel caso in cui ci si accorga di essere colti da un calo di pressione, si possono mettere in atto degli interventi diciamo immediati. Fra questi cose anche molto semplici come per esempio bere un bicchiere d’acqua e zucchero, un rimedio efficace soprattutto quando la pressione bassa è legata ad un calo degli zuccheri o dovuta ad alte temperature. In alternativa si può anche consumare un po’ di zucchero messo sotto la lingua o si possono assumere sostanze naturali eccitanti come cacao, caffè, tè…

Sdraiarsi: così il sangue può giungere più rapidamente al cervello e al cuore. È bene tenere anche le gambe sollevate.

Ma non c’è migliore cura della prevenzione… Quindi ecco altri rimedi da applicare nel corso del tempo: curare l’alimentazione garantendo il corretto apporto di liquidi e sali minerali (bere molta acqua, almeno due litri al giorno). Evitare abbondanti pasti: può essere utile, dopo aver mangiato, masticare un po’ di liquirizia (la sua radice è un potente alleato per questa disfunzione).

Di notevole sostegno anche alimenti come cipolla e aglio, ma anche banane e cioccolato fondente, e la italianissima “tazzuriella” di caffé.

Senza esagerare potreste provare ad aggiungere del sale alle vostre pietanze. Last but not least: bere tisane a base di zenzero, alimento assolutamente benefico per la pressione sanguigna e la salute in genere.

Articoli interessanti

Top