Home > Alimentazione > Ricette > Salsa tzatziki: ricetta originale in 5 varianti

Salsa tzatziki: ricetta originale in 5 varianti

Voglia di Grecia? Portane un po’in cucina, assaporando la tipica salsa tzatziki, il condimento a base di yogurt e cetrioli, solitamente insaporito con aglio tritato e aneto.

Il termine tzatziki deriva dal turco cacik, e l’origine di questo piatto risale a tanto tempo fa: ad idearla sarebbero stati addirittura gli antichi Greci, che la preparavano mescolando yogurt, aglio, acqua e pane all’interno di un vaso, utilizzandola poi per refrigerarsi nelle giornate più afose. Ed è da questa ricetta primordiale che sarebbe nata la salsa tzatziki, che dalla Grecia si è poi diffusa nelle aree vicine, come la Bulgaria e l’Iran, assumendo nomi diversi, rispettivamente Tarator e Djadjik.

Fresca ed invitante, è di grande versatilità in cucina, prestandosi ad accompagnare quasi tutte le pietanze, dalla carne al pesce. Ottima anche per preparare gustose e ricche insalate, e come condimento per i crostini di pane abbrustoliti al forno, per un aperitivo tutto nuovo.

Oltre ad essere buona, la salsa tzatziki è anche molto leggera, l’ideale quindi per chi desidera perdere peso senza rinunciare al buon sapore.

La salsa tzatziki, il condimento greco dalle tante varianti in cucina

Salsa tzatziki: la ricetta originale

La ricetta originale della salsa tzatziki prevede ingredienti molto semplici, e può essere tranquillamente realizzata in casa. Ecco di seguito l’occorrente:

  • 250 gr di yogurt greco
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di aneto tritato
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaino di aceto
  • un pizzico di sale

Ed ecco come prepararla. Dopo aver lavato per bene il cetriolo, privandolo dei semi, affettarlo a cubetti, oppure tritarlo con una grattugia a trama grossa, e lasciarlo scolare in una ciotola. Il tempo di riposo è di circa mezz’ora, perché il cetriolo possa eliminare del tutto l’acqua.

Tritare poi finemente l’aglio, aggiungere l’aneto, e condire con un filo di olio extravergine d’oliva. Mescolare il tutto allo yogurt greco ed all’aceto, utilizzando un cucchiaio o una frusta. Salare quanto basta, quindi servire.

Il piatto può essere accompagnato da fettine di pane.

Questa ricetta presenta tante varianti, altrettanto facili da realizzare. Ne scopriamo 5 nei paragrafi che seguono.

Salsa tzatziki piccante

Per preparare la salsa tzatziki piccante, basta semplicemente sostituire l’aglio con il peperoncino. Ciò che occorre è un peperoncino piccante tritato, o, in alternativa, il peperoncino in polvere o la paprica in polvere.

Generalmente questa variante è adatta a chi preferisce un sapore piccante a quello forte dell’aglio.

Salsa tzatziki al succo di limone

Per dare al tipico condimento greco un sapore più acidulo, la ricetta base, precedentemente esaminata, può essere arricchita con del succo di limone. In questo caso allo yogurt classico, o allo yogurt vegetale (250 grammi), basta aggiungere un cucchiaio di succo di limone appena spremuto. Si può poi unire un pizzico di sale e uno di pepe, il cetriolo e l’aneto tritati, e gli spicchi d’aglio.

Salsa tzatziki alle olive nere

La salsa tzatziki alle olive nere può rappresentare una valida alternativa sia alla ricetta originale che a quella vegan. Basta semplicemente aggiungere alla salsa circa 6-8 olive nere (l’ideale sarebbero proprio le olive nere greche), affettarle a rondelle oppure tritarle finemente.

È consigliabile lasciar raffreddare ed insaporire la salsa in frigorifero per mezz’ora prima di servirla in tavola.

Questa versione del tipico condimento greco è perfetta per accompagnare insalate e tartine.

Salsa tzatziki alle erbette aromatiche

Menta, prezzemolo e basilico doneranno freschezza alla salsa base. E non è difficile averle in casa. Basta lavarle accuratamente, tamponarle con un panno di carta assorbente, e tagliarle finemente. L’importante è che le erbette aromatiche siano perfettamente asciutte prima di aggiungerle alla salsa tzatziki.

Salsa tzatziki vegan

Per realizzare la salsa tzatziki in versione vegan, è sufficiente sostituire lo yogurt greco con lo yogurt bianco di soia (o in alternativa altro yogurt vegetale), preferibilmente non dolcificato.

Per una ricetta molto semplice, basta unire a 250 grammi di yogurt vegetale 1 cetriolo tritato, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, e 1, 2 spicchi d’aglio tritati. È possibile anche aggiungere un po’di aceto e di aneto, come previsto nella ricetta originale, oppure sostituire l’aneto con il prezzemolo.

Articoli interessanti

Top